Facebook

Twitter

Gio12082022

Last updateGio, 01 Dic 2022 8pm

Dipartimento per le politiche giovanili con una dotazione di € 12.000.000,00 sostiene avviso Giovani in Biblioteca

Presidenza del Consiglio dei Ministri
Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio Civile Universale
Avviso Giovani in Biblioteca
Scadenza ore 12,00 del giorno 31 ottobre 2022 
InfoNews n. 53/22


OBIETTIVO DEL BANDOOBIETTIVO DEL BANDO

Nell’Anno europeo dei giovani, il Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale, in collaborazione con la Struttura di missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni, intende promuovere azioni tese ad ampliare significativamente l’offerta di spazi di aggregazione destinati alla ripresa della socialità di ragazze e ragazzi rientranti nel target di popolazione con età 14-35 anni.Per raggiungere tale obiettivo strategico, si vuole favorire l’utilizzo, da parte delle giovani generazioni, degli spazi disponibili all’interno delle biblioteche pubbliche, attraverso il finanziamento di proposte progettuali volte alla realizzazione di luoghi polivalenti e innovativi, aperti con orari estesi che ne consentano un’ampia fruibilità, nei quali i giovani possano condividere idee, percorsi e occasioni formative, culturali, ricreative, di incontro e confronto.
CARATTERISTICHE DEI PROGETTII:
progetti dovranno prevedere la creazione, all’interno di biblioteche pubbliche, funzionanti e operative, dislocate su tutto il territorio nazionale e, in particolare, nelle località periferiche e in quelle caratterizzate da situazioni di evidente disagio economico-sociale, di idonei spazi di aggregazione giovanile − ad accesso libero e gratuito − che, oltre a favorire la partecipazione delle giovani generazioni ad attività culturali e ricreative, anche attraverso l’accesso al patrimonio librario, offrano loro percorsi di crescita, promuovendone una migliore qualità della vita e valori come l’inclusione sociale e la partecipazione, quali strumenti per superare l’emergere e il cristallizzarsi di difficoltà relazionali, acuiti dalla situazione pandemica.Tali spazi potranno essere anche un luogo in cui sensibilizzare i giovani sul contrasto a fenomeni quali bullismo in rete, razzismo, discorsi d’odio anche al fine di prevenire i fenomeni di violenza e microcriminalità organizzata in bande tra giovani e giovanissimi e promuovere presso le nuove generazioni i valori e il significato profondo dell’avere memoria di personaggi esemplari ed eventi storici.A titolo esemplificativo, potranno essere proposti laboratori artistici, teatrali, musicali, audiovisivi e multimediali, corsi di formazione alla cittadinanza attiva, alla partecipazione democratica e alla legalità o anche professionali, spazi di coworking, strumenti di gamification per veicolare messaggi positivi e supportare i giovani nel processo di crescita personale. Tali attività potranno prevedere il coinvolgimento di animatori socioeducativi giovanili (Youth Worker), con il compito di affiancare i giovani.
SOGGETTI AMMISSIBILIIl:
bando è rivolto a enti locali, università pubbliche e altri enti pubblici titolari di biblioteche, con cui stipulare apposite convenzioni volte alla realizzazione di progetti finalizzati alla creazione di spazi di aggregazione giovanile.Gli enti devono prevedere il coinvolgimento, attraverso la costituzione di partenariati, di altri soggetti pubblici o, nel rispetto della normativa vigente, di soggetti del privato sociale, quali associazioni, fondazioni o altre organizzazioni giovanili, senza fini di lucro.
RISORSE ED ENTITÀ DEI CONTRIBUTI:
La dotazione finanziaria complessiva è pari a 12 milioni di euro.Il contributo deve essere compreso tra 100.000 e 150.000 euro e non può superare l’80% dell’importo complessivo della proposta progettuale.
MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE:
Le proposte devono essere presentate mediante la piattaforma informatica a partire dalle ore 12.00 del giorno 14 settembre 2022 fino alle ore 12.00 del giorno 31 ottobre 2022.
Si precisa che sono finanziabili, secondo l’ordine cronologico di arrivo e fino ad esaurimento dei fondi disponibili, le proposte progettuali che ottengono un punteggio non inferiore a 70/100.

fonte Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio Civile Universale
Questo sito utilizza cookies. Continuando a navigare si accetta il loro uso. Maggiori Informazioni