Facebook

Twitter

Mer06162021

Last updateLun, 14 Giu 2021 4pm

Il progetto DIFFERENZIAMOCI - Campagna di sensibilizzazione per comportamenti eco-sostenibili promosso da Uniat Campania Aps in partenariato con FareAmbiente Campania Aps

differenziamoci.jpgIl progetto DIFFERENZIAMOCI - Campagna di sensibilizzazione per comportamenti eco-sostenibili promosso da Uniat Campania Aps in partenariato con FareAmbiente Campania Aps -  il cui convegno è stato presentato in direct facebook il 13 novembre 2020, si pone obiettivi precisi: promuovere società giuste, pacifiche ed inclusive, promuovere le pari opportunità e contribuire alla riduzione delle disuguaglianze.

Differenziamoci mira a rendere migliore la condizione degli assegnatari alloggi ERP che, consentirà loro di sviluppare una sensibilità verso le tematiche ambientali e di adottare comportamenti ecosostenibili nella propria vita quotidiana, al fine di migliorare la convivenza nei condomini, ridurre le conflittualità e alimentare meccanismi di welfare di comunità verso cittadini emarginati.

Dopo una prima fase di coordinamento e gestione del progetto, il secondo step riguarda l'indagine quali-quantitativa sui comportamenti ecosostenibili del target di progetto ovvero, la descrizione preliminare alle attività di formazione ed informazione sul territorio, sui comportamenti in tema di sostenibilità ambientale del target di riferimento. L’indagine quali- quantitativa è stata affidata ad un soggetto esterno che ha curato tutte le fasi di rilevazione: costruzione del campione, elaborazione del questionario, analisi dei dati e restituzione dei risultati.

Il questionario, in forma anonima, è disponibile in formato cartaceo e in modalità compilazione on line al seguente link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScIDeTCURBINLvXOl9JRiUDb8J8H-g8IAUjUApDo7vhQ79fsQ/viewform

La consegna del questionario può avvenire presso le sedi UNIAT dislocate sul territorio o presso i condomini interessati, invece la versione online si può compilare sulla pagina web di progetto o presso le sedi UNIAT attraverso l'assistenza dei volontari. Lo stesso questionario e le stesse modalità di somministrazione saranno utilizzate in fase finale di progetto per verificare l’efficacia e l’impatto delle azioni attivate. Successivamente verranno analizzati i risultati dell'indagine preliminare per identificare le aree prioritarie di intervento. Quindi si procederà ad una progettazione di dettaglio delle attività progettuali: piani formativi, redazione tool-kit, dislocazione geografica e temporale degli infodesk.

Quale risultato si intende raggiungere?

Queste azioni sono volte a promuovere, valorizzare e premiare le pratiche di gestione sostenibile dei consumi nei condomini, puntando a razionalizzare i consumi di acqua e di energia e a ridurre la produzione di rifiuti. Anche attraverso le attività di comunicazione,  viene svolta un'attività generale di sensibilizzazione della popolazione residente nelle quattro province della Campania, selezionate con un particolare focus sugli assegnatari di alloggi residenziali pubblici in quartieri periferici ad alto rischio di degrado urbano e sociale.

Il focus delle attività di progetto consiste, in una fase successiva, nella formazione di 15 volontari (target differenziato per età e genere) sui temi dell’eco-sostenibilità legata alla tutela del bene comune e all’attivazione di processi di cittadinanza attiva e di inclusione sociale, che andranno poi a svolgere il ruolo di “agenti di cambiamento”.

Il progetto svilupperà, percorsi educativi e di sensibilizzazione per l'acquisizione di comportamenti eco-sostenibili che, possano incidere sia sulla tutela del bene comune (edilizia residenziale pubblica), sia sulla tutela dell'ambiente, sia sui rapporti di convivenza sociale nei condomini e nei quartieri periferici. I temi che verranno trattati sono: ciclo dei rifiuti (riduzione sprechi, minima produzione, riuso, riciclo e riparazione dei beni, corretto conferimento), risparmio energetico  alimentazione a basso impatto ambientale e riduzione dello spreco ambientale, condivisione di beni durevoli, iniziative di comunità locale per la pulizia e il mantenimento di aree pubbliche comuni (giardini di condominio, ecc.).

L’attività didattica dei volontari (il cui programma di dettaglio sarà definito in seguito all’indagine preliminare) si articolerà in almeno 12 ore di formazione in aula tenuti da esperti selezionati da FARE AMBIENTE CAMPANIA. I volontari studieranno anche il TOOL-KIT per l'adozione di comportamenti eco-sostenibili che diverrà per loro fondamentale materiale didattico per la successiva fase di sensibilizzazione. Gli agenti del cambiamento saranno poi coinvolti nelle attività di disseminazione sul territorio di riferimento, attraverso l'apertura di info-desk presso le sedi Uniat, le sedi di enti locali interessate ed in alcuni condomini individuati come critici.

Negli incontri con cittadini ed inquilini, saranno anche distribuiti i TOOL-KIT per l'adozione di corretti comportamenti eco-sostenibili, fondamentale strumento di sensibilizzazione ed informazione verso il target obiettivo di progetto. I tool-kit saranno inoltre disponibili per il download sulla sezione dedicata al progetto del sito dei soggetti proponenti.

Finanza agevolata

2

In-formazione

3

Formazione

4

Consulenza »

1 web
Questo sito utilizza cookies. Continuando a navigare si accetta il loro uso. Maggiori Informazioni