Facebook

Twitter

Dom09262021

Last updateGio, 02 Set 2021 10am

CCIAA Napoli

  • Nel contesto del Piano Nazionale Impresa 4.0 promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e su iniziativa di Unioncamere, sono stati costituiti dalle Camere di Commercio italiane i “Punti Impresa Digitale” (PID), un network nazionale con compiti operativi a supporto della digitalizzazione delle imprese di tutti i settori economici.
  • La Camera di Commercio di Napoli bandisce un Avviso per l’erogazione di voucher che sostengono spese relative alle certificazioni volontarie di prodotto e di processo nelle Micro, Piccole e Medie Imprese nella provincia di Napoli, così da favorirne lo sviluppo economico, sociale e produttivo in termini di miglioramento di competitività, di qualità delle produzioni, di sicurezza sui luoghi di lavoro e di tutela ambientale.
    Il bando prevede l’emissione di bonus a parziale copertura dei costi sostenuti.
  • La Camera di Commercio di Napoli mette a disposizione delle MPMI un contributo a fondo perduto allo scopo di sostenere progetti di ammodernamento macchine e attrezzature per l’anno 2021.La Camera di Commercio di Napoli mette a disposizione delle MPMI un contributo a fondo perduto allo scopo di sostenere progetti di ammodernamento macchine e attrezzature per l’anno 2021.Per incentivare le attività viene stanziata una somma complessiva di € 7.000.000,00.Risultano beneficiarie le MPMI non in difficoltà che operano in tutti i settori ammessi dal regolamento de minimis con sede o unità locale attiva in provincia di Napoli, in regola con il versamento dei contributi camerali e con Durc.Attività e spese ammissibili per l’accesso al Bando ammodernamento macchine e attrezzature 2021 CCIAA NapoliVengono riconosciuti gli investimenti avviati dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021.Gli interventi devono avere i seguenti requisiti:   essere finalizzati all’introduzione di innovazioni di processo ed essere pertanto strettamente funzionali all’attività esercitata dall’impresa;   essere realizzati nella sede aziendale o in e una sola unità locale, che risultino da visura camerale adibite allo svolgimento effettivo dell’attività di impresa e localizzata nella provincia di Napoli.Le spese ammissibili devono:   riguardare l’acquisto di macchinari, strumenti, beni, attrezzature, legati espressamente ed esclusivamente all’attività produttiva svolta dall’azienda e che consentano la riduzione dei consumi e dei costi o un chiaro efficientamento di processo, ivi compresi gli investimenti nella economia circolare (all’acquisto di sistemi/beni tecnologici che consentano all’azienda di riutilizzare e riciclare nel processo produttivo materiali compositi, materiali di scarto o altre materie prime secondarie), nonché arredi;   rispondere ai criteri di pertinenza delle spese rispetto alle attività di progetto, trasparenza (dettaglio dei costi e disponibilità di idonei giustificativi a supporto della rendicontazione), acquisto di macchinari, strumenti, beni, attrezzature ed arredi legati espressamente ed esclusivamente all’attività produttiva svolta dall’azienda.E’ consentito esclusivamente l’acquisto di prodotti nuovi di fabbrica, non sono ammissibili le spese relative ad un bene rispetto al quale il beneficiario abbia già fruito, per le stesse spese, di una misura di sostegno finanziario nazionale o comunitario.
  • Le Camere di Commercio di Napoli, Salerno e Caserta hanno emanato il Bando per la concessione di “voucher alle imprese per i percorsi di alternanza”.Lo scopo è quello di favorire un rapporto costante e proficuo tra mondo della formazione e mondo del lavoro a vantaggio del sistema economico locale, per incentivare l’inserimento di giovani studenti in percorsi di avvicendamento scuola/lavoro presso imprese e professionisti del territorio e promuoverne l’iscrizione nel Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola-Lavoro, istituito dalla L. n. 107/2015.
Questo sito utilizza cookies. Continuando a navigare si accetta il loro uso. Maggiori Informazioni