Facebook

Twitter

Ven04032020

Last updateMar, 31 Mar 2020 12pm

Terzo settore

  • Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania l'Avviso Pubblico "Percorsi di inserimento attivo per gli alunni con bisogni educativi speciali".
    Il bando mette a disposizione di reti di scuole e soggetti del Terzo Settore 3.186.875,00 euro per la realizzazione di percorsi che favoriscano l'inserimento scolastico degli alunni con bisogni educativi speciali.

  • Nell'ambito dell'offerta socio-educativa, il Comune di Napoli ha pubblicato un avviso pubblico per la realizzazione di azioni  sperimentali per il coinvolgimento e la partecipazione degli adolescenti rivolto a soggetti del terzo settore - con esclusione delle associazioni di volontariato - con finalità statutarie aventi ad oggetto la promozione dei diritti dell'infanzia e adolescenza.

    Gli enti devono avere un'esperienza in attività socio-educative-aggregative per adolescenti, di almeno 12 mesi nell'ultimo triennio (in riferimento alla data di pubblicazione dell'Avviso per il convenzionamento) rese per conto di enti pubblici.
  • Con il Bando Biblioteche e Comunità 2019, il Centro per il libro e la lettura e la Fondazione CON IL SUD - in collaborazione con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) - intraprendono un percorso costruito sulla condivisione di obiettivi nell'Italia del Mezzogiorno. Molti contesti urbani e periferici vivono condizioni di povertà economica e relazionale con una consegnuente difficoltà, per alcune persone o gruppi sociali, di accedere a cultura e conoscenza.
  • CON I BAMBINI Impresa sociale, interamente partecipata da Fondazione CON IL SUD, è stata selezionata da Acri (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa), sulla base del Protocollo d’Intesa tra Acri e Governo, quale Soggetto Attuatore del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”, con cui si vuol rendere attiva una strategia nazionale, alimentata e ispirata da efficaci esperienze di lotta alla povertà educativa dei minori, con effetti ripercuotibili su lungo periodo.
  • CSV Napoli e l' Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Napoli presentano l’Avviso Pubblico Agenzie di Cittadinanza 2018: l’obiettivo è sostenere nuovi percorsi di responsabilizzazione del territorio a partire dalla comunità, cui è affidato il nuovo ruolo di attore sociale capace di analizzare la propria situazione, riconoscere i bisogni e mobilitarsi per il cambiamento.
  • La Fondazione Charlemagne nasce nel 1998, Indipendente e Aconfessionale, con la missione di promuovere i diritti attraverso l'erogazione di risorse economiche, servizi filantropici e servizi di consulenza. Ad oggi, La Fondazione non elargisce più solo risorse economiche, ma anche servizi di accompagnamento alle organizzazioni (consulenze, formazione professionale, supporto alla gestione manageriale nel rispetto dell' identità delle organizzazioni) e affianca le realtà del Terzo Settore, accompagnandole verso la crescita e la sostenibilità, fornendo sostegno finanziario e know how di gestione.
  • Pubblicato il nuovo Bando di Volontariato di Fondazione CON IL SUD, attraverso il quale si intende implementare il ruolo delle “reti locali” di volontariato e contrastare i fenomeni di esclusione sociale nelle aree interne del Sud Italia, nello specifico in quei comuni che, causa la distanza da servizi essenziali quali istruzione, salute e mobilità, sono stati interessati da un progressivo processo di isolamento, diminuzione demografica e dell’occupazione.
  • Fondazione CON IL SUD, in collaborazione con l’Osservatorio dei Mestieri d’Arte di Firenze (OMA), rivolge un invito alle organizzazioni del Terzo settore, affinchè si rendano promotrici di piani di valorizzazione di antiche produzioni e competenze in regioni quali Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.

    I singoli progetti potranno prevedere, per la realizzazione, partenariati anche con enti pubblici o privati, profit o non profit, con lo scopo di  sostenere le eccellenze della tradizione artigiana meridionale ormai in via di estinzione.  

  • Pubblicato dal Comune di Napoli l'Avviso Pubblico di co-progettazione per la realizzazione del progetto “Lib(e)ri per crescere”.

    Lo scopo è quello di approntare la creazione di un luogo che rappresenti per operatori, bambini e famiglie, uno spazio in cui, mediante i libri e le iniziative collegate alla lettura,promuovere e sostenere le competenze educative della comunità.

    Lo spazio in questione, un luogo messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale, dovrà accogliere e sollecitare piccoli e grandi a utilizzare i libri per crescere in contesti più consapevoli ed è composto da cinque vani già adibiti a biblioteca con un corredo di libri per bambini, spazi raccolta documentazioni, spazi lettura e spazi per incontri.

  • Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali individua, con atto di indirizzo per l’anno 2018, gli obiettivi generali, le aree prioritarie di intervento e le linee di attività finanziabili attraverso il Fondo per il finanziamento di progetti e di attività di interesse generale nel Terzo settore.
  • Il Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei ministri attiva,in collaborazione con il Dipartimento per le pari opportunità, la nuova Misura FERMENTI a favore di giovani di età compresa fra i 18 e i 35 anni, riuniti in gruppi informali o facenti parte di Enti del Terzo settore adunati in Associazioni Temporanee di Scopo (ATS).
  • È di pochi giorni fa la notizia del secondo rapporto ‘Space’ del Consiglio d’Europa, che definisce la situazione delle carceri italiane tra le più drammatiche del continente –dichiara Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione CON IL SUD - Al centro c’è la questione del sovraffollamento, ma è inevitabile che questo tema si intrecci con quello dei servizi e delle opportunità offerte ai detenuti per compiere un vero percorso rieducativo, così come previsto dalla nostra Costituzione. Con questo bando, vogliamo riaffermare il diritto di ogni persona ad avere una seconda possibilità vera. L’abbiamo chiamato ‘E vado a lavorare’ con l’auspicio che il lavoro possa essere davvero uno strumento di evasione dalle criticità della vita”.
Questo sito utilizza cookies. Continuando a navigare si accetta il loro uso. Maggiori Informazioni