Facebook

Twitter

Sab07112020

Last updateGio, 09 Lug 2020 9am

Fondazione con il Sud: Bando Sport L’importante è partecipare

La Fondazione CON IL SUD propone, nell’ambito dei propri interventi “innovativi”, una iniziativa fin...

Unione Europea: Programma REC per il rafforzamento della capacity building nel settore dei diritti del minore

Il Programma di lavoro annuale (Annual Work Programme – AWP) per il 2020 del Programma Diritti, Ugua...

Fondazione Banco Napoli: Progetti territoriali di sviluppo del welfare di comunità

A seguito dell’approvazione del Documento Programmatico Pluriennale 2020-22 e della strategia di int...

“A braccia aperte”: iniziativa a favore degli orfani di vittime di crimini domestici e femminicidio

Con l’iniziativa “A braccia aperte”, l’impresa sociale Con i Bambini promuove la realizzazione di in...

Regione Lazio: Fondo Rotativo Piccolo Credito

Dalla Regione Lazio una prima risposta alle difficoltà economiche causate dall'emergenza Coronavirus...

EU: Supporto alle organizzazioni della società civile per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile

Il programma tematico Organization on Civil Society and Local Authorities (CSO-LA) ha la finalità di...

Regione Campania: Welfare - Avviso per sostegno delle fasce deboli

In attuazione dell’Azione 3.7.1 del PO FESR Campania 2014-2020, la Regione Campania ha stanziato sei...

Progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale di tecnologie 4.0 in risposta alla pandemia da COVID-19

Il nuovo bando di Artes 4.0, centro di competenza di alta specializzazione del Ministero dello Svilu...

Fondazione Charlemagne sostiene i tuoi progetti

La Fondazione Charlemagne nasce nel 1998, Indipendente e Aconfessionale, con la missione di promuovere i diritti attraverso l'erogazione di risorse economiche, servizi filantropici e servizi di consulenza. Ad oggi, La Fondazione non elargisce più solo risorse economiche, ma anche servizi di accompagnamento alle organizzazioni (consulenze, formazione professionale, supporto alla gestione manageriale nel rispetto dell' identità delle organizzazioni) e affianca le realtà del Terzo Settore, accompagnandole verso la crescita e la sostenibilità, fornendo sostegno finanziario e know how di gestione.
Allegati:
Scarica questo file (n_58_Fondaz.Charlemagne_na_19.pdf)n_58_Fondaz.Charlemagne_na_19.pdf[ ]328 kB

Regione Campania: pubblicato il nuovo Avviso Pubblico per il "Supporto alla gestione dei beni confiscati"

In risposta alla strategia regionale in tema di beni confiscati e del Programma annuale degli interventi per la valorizzazione degli stessi, la regione Campania, a valere sul POR Campania FSE 2014/2020, Asse II Inclusione Sociale, Obiettivo Specifico 11, promuove l'Avviso Pubblico “Supporto alla gestione dei beni confiscati” con cui intende sostenere le imprese sociali che gestiscono detti beni, anche incentivando la creazione di aggregazioni di rete e di filiera, rafforzando l’economia sociale e garantendo l’effettivo riutilizzo dei beni per la loro piena restituzione alla collettività.

Regione Campania: nuovi finanziamenti a iniziative di formazione nel Settore ICT

Il POR Campania FSE 2014/2020 rientra in una programmazione definita dalla strategia Europa 2020 con l’intento di rilanciare l’Europa attraverso tre priorità: Crescita intelligente, Crescita sostenibile e Crescita inclusiva.
Con deliberazione n.175 del 24 /04/2019 la Giunta regionale della Campania ha approvato l'intervento “Iniziative di Formazione con Applicazione Industriale nel Settore ICT e Sviluppo di Nuove Metodologie Didattiche”.
Allegati:
Scarica questo file (n_56_for_SettoreICT_r.c._19.pdf)n_56_for_SettoreICT_r.c._19.pdf[ ]344 kB

Regione Campania: Avviso Pubblico per la Manifestazione di Interesse “Catalogo Regionale P.F.A. - Percorsi Formativi Accessibili

In attuazione della DGR n 830 del 04/12/18, con d.d. n 254 del 15/07/19, è stato approvato l’Avviso Pubblico per la Manifestazione di Interesse finalizzata alla costituzione di un “Catalogo regionale di Percorsi Formativi Accessibili - P.F.A.”, a valere sul POR Campania FSE 2014-2020, Asse II - Obiettivo Specifico 7 - Azione 9.2.1. L’Avviso risponde alla strategia nazionale e regionale per la rimozione delle barriere materiali e immateriali che aumentano il rischio di esclusione e marginalità sociale delle persone con diverse disabilità.

Smart&Start Italia: nuove agevolazioni alle imprese

Smart&Start Italia è uno strumento agevolativo istituito dal Ministero dello sviluppo economico al fine di promuovere, su tutto il territorio nazionale, ottimali condizioni per la diffusione di una nuova imprenditorialità. E' riferita a progetti che prevedono ammontare di spesa di importo compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro (al netto dell’iva), per l'acquisto di beni di investimento e il sostegno costi di gestione aziendale. La misura è a sportello: le somme vengono erogate fino all’esaurimento dei fondi, in base all’ordine di presentazione delle domande.

Finanziamenti dal MISE a valere sul PON "Imprese e competitività" per le tecnologie sostenibili nel settore manifatturiero

L’Asse 4 è finalizzato ad accrescere tutti quegli interventi che sono in grado di massimizzare i benefici in termini di risparmio energetico e impiego di fonti rinnovabili.
L'Azione 4.2.1 del PON “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR riguarda programmi di investimento innovativi fondati sulle tecnologie per un manifatturiero sostenibile, capace di assicurare un utilizzo più efficace dell’energia.

Nuova Sabatini: incremento dei finanziamenti alle MPMI

La misura Beni strumentali ("Nuova Sabatini") è l’agevolazione disposta dal Ministero dello sviluppo economico - MISE - con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle imprese e implementare la competitività del sistema produttivo del Paese.
Le novità riguardo la Misura - stabilite con il Dl Crescita 2019 approvato in CdM il 30 aprile - prevedono la rimodulazione dell’agevolazione e riguardano: 
- l'abolizione del tetto massimo di 2 milioni di euro per gli investimenti, innalzato a 4 milioni;
- la possibilità di erogare il contributo in un’unica soluzione se il finanziamento è inferiore ai 100mila euro. Si tratta di una misura che snellisce le procedure e migliora il flusso di cassa per i prestiti che restano all’interno di questo tetto.
- sostegno alla capitalizzazione delle imprese tramite un incremento delle aliquote dell'agevolazione pari al 5% per le micro e piccole imprese e al 3'75% per le medie imprese.
Alla luce della detta modifica normativa, le imprese possono inoltrare domanda di agevolazione attraverso la nuova modulistica.
L’investimento deve concludersi entro massimo 12 mesi dalla data stipula del finanziamento, pena la revoca dell’agevolazione.
A questo scopo è considerata la data dell’ultimo titolo di spesa riferito all’investimento o, nell'eventualità di operazione di leasing finanziario, la data dell’ultimo verbale di consegna dei beni.

Finanza agevolata

2

In-formazione

3

Formazione

4

Consulenza »

1 web
Questo sito utilizza cookies. Continuando a navigare si accetta il loro uso. Maggiori Informazioni