• Italiano
  • English

Il Ministero MASAF con una dotazione di 1 milione di euro sostiene settore agricolo per pannelli fotovoltaici

Il Ministero MASAF con una dotazione di 1 milione di euro sostiene settore agricolo per pannelli fotovoltaici

  • Ente Finanziatore: Ministero dell’agricoltura,della sovranità alimentare e delle foreste
  • Scadenza:
  • Avviso:

È stato emanato, in data 21 luglio 2023, il nuovo Avviso ai sensi del Decreto del Ministro dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste n. 211444 del 19 aprile 2023.
L’Avviso è relativo al finanziamento di impianti fotovoltaici da installare su edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale, con le risorse residue della misura PNRR M2C1 I 2.2 “Parco Agrisolare”.
Dotazione finanziaria:
1 miliardo di euro per contributi a fondo perduto
Nello specifico:
– 700 milioni di euro finanzieranno i contributi a fondo perduto fino all’80% per le aziende della produzione agricola primaria per l’installazione di impianti destinati all’autoconsumo;
– 150 milioni di euro, fino all’80%, per le aziende del settore della trasformazione di prodotti agricoli, per l’installazione di impianti non necessariamente destinati all’autoconsumo, con possibilità di vendita dell’energia prodotta sul mercato;
– 75 milioni di euro per i contributi a fondo perduto del 30%, a favore delle imprese agricole di produzione agricola primaria, per l’installazione di impianti non necessariamente destinati all’autoconsumo, con possibilità di vendita dell’energia prodotta sul mercato;
– 75 milioni di euro finanzieranno contributi a fondo perduto del 30% per il settore della trasformazione di prodotti agricoli in non agricoli, che potranno installare gli impianti fotovoltaici senza il vincolo dell’autoconsumo, con possibilità di vendita dell’energia prodotta sul mercato.
Procedura di selezione a sportello (o procedura a sportello) delle proposte che rispondono ai requisiti minimi di partecipazione individuate secondo l’ordine cronologico di invio, sulla base del raggiungimento dei valori soglia e delle risorse finanziare disponibili.
CONTRIBUTO CONCEDIBILE 
La spesa massima ammissibile complessiva per soggetto beneficiario non può in ogni caso superare l’importo di 2.330.000 euro (euro duemilionitrecentotrentamila/00).
Tabella 1A: Aiuti agli investimenti in attivi materiali e attivi immateriali nelle ziende agricole connessi alla produzione agricola primaria massimo, 80% a fondo perduto.
Tabella 2A: Aiuti agli investimenti nel settore della trasformazione di prodotti agricoli, massimo 80% a fondo perduto. 
Tabella 3A: Aiuti agli investimenti nel settore della trasformazione di prodotti agricoli e non agricoli, in esenzione ai sensi del regolamento (UE) n.651/2014, massimo 30% a fondo perduto. 
OBIETTIVO

Incentivo per la realizzazione di impianti fotovoltaici da installare su edifici ad uso produttivo nei settori agricolo, zootenico e forestale, sia per autoconsumo che per la vendita sul mercato dell’energia prodotta.
SOGGETTI BENEFICIARI
– Imprenditori agricoli (in forma individuale ed associata);
– Imprese agroindustriali;
– Cooperative agricole.
Tra le principali novità del nuovo bando:
– introduzione della nuova fattispecie di autoconsumo condiviso;
– partecipazione di imprese in forma aggregata;
– possibilità di realizzare impianti fotovoltaici sui tetti dei fabbricati agricoli con potenza fino ad un massimo di 1.000 kWp per impianto;
– raddoppio della spesa massima ammissibile per sistemi di accumulo fino a 100.000 euro;
– raddoppio della spesa massima ammissibile per dispositivi di ricarica fino a 30.000 euro.
Ciascun Soggetto Beneficiario potrà presentare una o, in caso di progetti distinti, più proposte esclusivamente a valere su un’unica Tabella, pena l’inammissibilità di tutte le Proposte presentate.
INTERVENTI AMMISSIBILI
Installazione di impianti fotovoltaici (potenza di picco tra 6 kWp e 1.000 kWp), affiancabile da:
– Rimozione e smaltimento dell’amianto dai tetti;
– Realizzazione dell’isolamento termico dei tetti;
– Realizzazione di un sistema di aerazione connesso alla sostituzione del tetto;
– Colonnine di ricarica elettrica.
Le domande dovranno essere presentate tramite la Piattaforma informatica predisposta dal Soggetto attuatore GSE, accessibile dall’Area Clienti GSE a partire dalle ore 12:00:00 del giorno 12 settembre 2023 e fino alle ore 12:00:00 del giorno 12 ottobre 2023.
Alla Proposta dovrà essere allegata, a pena di esclusione, copia del documento di identità in corso di validità del sottoscrittore della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e la documentazione prevista dal Regolamento Operativo.Fonte: Ministero dell’Agricoltura della sovranità alimentare e delle foreste.
Fonte MASAF – Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste

 

Articoli collegati