Facebook

Twitter

Mar12012020

Last updateGio, 15 Ott 2020 9am

Agenzia Nazionale Per L’amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata (ANBSC)

L’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla c...

Resto al Sud: Nuovo bando per progetti imprenditoriali nelle regioni del Sud d’Italia

La nuova misura di Resto al Sud consente di coprire il 100% delle spese per nuovi progetti imprendit...

Social Film production con il Sud: Avviso per la produzione di opere audiovisive e attività di valorizzazione del terzo settore

Dopo il successo della prima edizione, ritorna “Social Film Production Con il Sud” il bando che fa i...

Contributi Terzo Settore per progetti di rilevanza nazionale: AVVISO N. 2/2020

Con atto di indirizzo del Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, adottato con D.M. n. 44 del...

Con i bambini Impresa Sociale: Bando “Un domani possibile”

Si chiama “Un domani possibile” l’ottavo bando di Con i Bambini, per favorire l’inclusione e l’auton...

Regione Campania: Avviso “Sviluppo occupazionale e produttivo in aree territoriali colpite da crisi diffusa delle attività produttive

L'Avviso, gestito da Sviluppo Campania S.p.A, relativo allo Strumento Finanziario Negoziale – SFIN –...

Decreto “CURA ITALIA”: Misure a sostegno del Lavoro

Con il Decreto Legge n. 18 del 17.03.2020, c.d. “Cura Italia”, sono state introdotte una serie di misure a sostegno delle aziende e dei lavoratori per fronteggiare l’emergenza sanitaria ed economica a seguito della diffusione del virus Covid-19. 

Per maggiori informazioni scarica la Nostra Infonews.

Decreto “CURA ITALIA”: Misure Fiscali

È stato approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in Gazzetta Ufficiale l'atteso Decreto Legge, battezzato "Cura Italia", contenente diverse misure di sostegno economico per imprese, lavoratori autonomi e famiglie, in conseguenza all'emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Covid-19.

Per maggiori informazioni scarica la Nostra Infonews.

MISE: Agevolazioni alle imprese per la diffusione e il rafforzamento dell’economia sociale

La misura Imprese dell’economia sociale è l’agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico per promuovere la diffusione e il rafforzamento dell’economia sociale, sostenendo la nascita e la crescita delle imprese che operano, in tutto il territorio nazionale, per il perseguimento di meritevoli interessi generali e finalità di utilità sociale. Finanzia i programmi di investimento proposti dalle imprese operanti nell’ambito dell’economia sociale. I programmi di investimento devono prevedere spese ammissibili, al netto di IVA, non inferiori a 200.000,00 euro e non superiori a 10.000.000,00 di euro. E’ possibile presentare domanda a partire dal 7 novembre 2017 fino ad esaurimento fondi.

MISE: Bando Macchinari Innovativi

Il nuovo bando Macchinari innovativi sostiene la realizzazione, nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, di programmi di investimento diretti a consentire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa ovvero a favorire la transizione del settore manifatturiero verso il paradigma dell’economia circolare. La misura sostiene gli investimenti innovativi che, attraverso la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa mediante l’utilizzo delle tecnologie abilitanti afferenti il piano Impresa 4.0 e/o la transizione dell’impresa verso il paradigma dell’economia circolare, siano in grado di aumentare il livello di efficienza e di flessibilità dell’impresa nello svolgimento dell’attività economica, mediante l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento, nonché programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei predetti beni materiali. L’intervento agevolativo è stato definito nell’ambito del Programma operativo nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR per cui permette di attivare risorse comunitarie già stanziate. La dotazione finanziaria complessiva dello strumento, pari complessivamente a euro 265.000.000, sarà messa a disposizione delle imprese attraverso l’apertura di due distinti sportelli agevolativi, che verranno aperti a distanza di non meno di 6 mesi l’uno dall’altro. Con successivi provvedimenti del Ministero verranno rese note le modalità operative e i termini per la presentazione delle domande.

MISE: Investimenti in Beni Strumentali

La Legge n. 160 del 27 dicembre 2019, all’articolo 1, commi da 184 a 197 (cd. ‘Legge di Bilancio 2020), pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2019, ridefinisce la disciplina degli incentivi fiscali previsti dal Piano nazionale Impresa 4.0, introducendo un nuovo credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi, parametrato al costo di acquisizione degli stessi. La finalità dell’intervento è quello di supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato. Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in cinque quote annuali di pari importo, ridotte a tre per gli investimenti in beni immateriali. Richiede l’effettuazione di una comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico, il cui modello, contenuto, modalità e termini di invio, verrà stabilito da un successivo apposito decreto direttoriale.

Reddito di Cittadinanza e P.U.C.: Progetti Utili alla Collettività

I beneficiari del Reddito di Cittadinanza che abbiano sottoscritto un Patto per il Lavoro o un Patto per l'Inclusione Sociale, sono tenuti ad offrire la propria disponibilità per la partecipazione a progetti utili alla collettività nei settori culturali, sociali, artistici, ambientali, formativi e di tutela dei beni comuni da svolgere presso il proprio Comune di residenza.

Allegati:
Scarica questo file (n_18_fa_puc_min.lavoro_na_20.pdf)n_18_fa_puc_min.lavoro_na_20.pdf[ ]240 kB

MIBAC: Avviso per riqualificazione e valorizzazione turistico-culturale di Borghi e Centri Storici

Il bando intende sostenere progetti finalizzati al rafforzamento dell’attrattività dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione, attraverso il restauro e recupero di spazi urbani, edifici storici o culturali, nonché elementi distintivi del carattere “identitario”. L’intervento mira altresì a sostenere progetti innovativi di sviluppo turistico che favoriscano processi di crescita socio economica nei territori beneficiari, anche al fine di promuovere processi imprenditoriali che ne accrescano l’occupazione e l’attrattività. La scadenza è il 13 aprile 2020.

Finanza agevolata

2

In-formazione

3

Formazione

4

Consulenza »

1 web
Questo sito utilizza cookies. Continuando a navigare si accetta il loro uso. Maggiori Informazioni